ActivatED | PerDormire racconta Xenesys e la virtualizzazione dello storage

La terza video case history del progetto ActivatED parla dell’intervento di virtualizzazione dello storage al Materassificio Montalese, titolare del marchio PerDormire, che Xenesys ha realizzato implementando tecnologie VMware, EMC2 e Symantec.

“Xenesys ha curato il rinnovamento totale della nostra
infrastruttura storage, implementando una soluzione di virtualizzazione tecnologicamente avanzata e dalle performance estremamente affidabili.”
Lorenzo Innocenti, direttore IT

L’azienda

Materassificio Montalese di Pistoia dal 1971 produce materassi di alta qualità, nati da una tradizione artigianale e oggi accompagnati da tecnologie e processi industriali avanzati. La superficie dello stabilimento è di circa 20.000 mq e la produzione giornaliera supera i 3.000 materassi al giorno, che distribuisce sul mercato italiano e internazionale. Il fatturato annuo è superiore ai 20 milioni di euro e gli addetti sono circa 65.

L’esigenza

Esigenza primaria del cliente era di migliorare la flessibilità dell’infrastruttura informatica in dotazione, assicurando un supporto più incisivo alle nuove esigenze di business dell’azienda. Nello specifico le problematiche riguardavano:

  • il dominio, gestito da un sistema progettato per piccole realtà, nella logica del concentramento di più servizi in un unico punto;
  • i servizi (dominio, posta, file server, DB, etc.) non ridondanti.

L’azienda, in un momento di crescita, richiedeva, inoltre, tempi certi e procedure definitive per il ripristino in caso di perdita di dati o disastro logico/fisico.

L’implementazione

Xenesys ha realizzato un progetto di virtualizzazione dello storage che ha garantito, oltre a una maggiore affidabilità dell’ambiente, il superamento della pregressa situazione di obsolescenza dei sistemi fisici e l’aggiornamento dei sistemi operativi in uso presso l’azienda. Nello specifico, l’implementazione del software di VMware vSphere 4.1 ha permesso la completa virtualizzazione dell’infrastruttura adesso gestita attraverso la SAN EMC VNXe3100 e dai nodi ESX4.1 Server IBM. I servizi di posta exchange presenti al momento dell’intervento sul server locale sono stati virtualizzati (VM SRVMAIL) e tecnologicamente valorizzati (da Exchange 2003 a Exchange 2010). È stata, inoltre, adottata una soluzione Symantec Backup Exec for Windows Server (versione 2010) per il backup che permette di salvare i dati online degli applicativi e di esportare su nastro anche le immagini dei server virtuali.

I benefici

  • Massimo livello di upgrade tecnologico
  • Maggiore semplicità di gestione e scalabilità
  • Garanzia di alti livelli di servizio e affidabilità per tutti i servizi ospitati
  • Abilitazione all’utilizzo di soluzioni backup e server prima inesistenti
  • Maggiore sicurezza dei dati garantita da EMC2, azienda leader di mercato negli storage
  • Risparmio sui costi IT

Alle prossime settimane con un’altra video case history ActivatED. Stay tuned!